L’agricoltura di precisione

Mappa per l'agricultura di precisione

AGRICOLTURA DI PRECISIONE

L’agricoltura di precisione rappresenta un nuova opportunità di gestione colturale in un’epoca in cui l’agricoltura si trova ad affrontare importanti problematiche quali il costante aumento dei costi di produzione, la diminuzione dei prezzi di vendita, la necessità di contenimento dell’inquinamento ambientale ed il risparmio di risorse energetiche e primarie.

Questa nuova metodologia, nata negli Stati Uniti intorno agli anni ’90 e sviluppatasi successivamente in diversi Paesi Europei quali Germania e Gran Bretagna, risponde a queste difficoltà applicando l’innovazione tecnologica alla gestione colturale, permettendo quindi di contenere i costi di produzione e gli impatti sulle componenti ambientali; nel contempo, vengono aumentate le rese ottenendo produzioni di qualità più elevata.

CREAZIONE DI MAPPE ATTRAVERSO L’AGRICOLTURA DI PRECISIONE

 

In agricoltura, ogni appezzamento è caratterizzato da varibili riguardanti i parametri chimico-fisici dei terreni, la diffusione dei batteri fitopatogeni e la vigoria delle piante; attraverso le tecniche di Precision Farming è possibile identificare, localizzare e mappare queste variabilità areali.

Le mappe risultanti forniscono all’agronomo i criteri per stabilire una distribuzione variabAltro esempio di mappa per l'agricoltura di precisioneile degli input e possono anche essere utilizzate direttamente da macchinari attuatori dotati di computer di bordo. Esse rappresentano l’elaborazione finale dei dati relativi alle variabilità areali dei parametri di un appezzamento (mappe di resa, di vigoria e specifiche sulla variabilità dei suoli), diventando così un importante strumento di pianificazione delle diverse operazioni colturali (mappe di prescrizione) quali fertilizzazione, spandimento di fitosanitari ed irrigazione, che saranno effettuate in maniera diversificata nelle varie aree di una stessa coltura, in base alle oggettive necessità e non al calendario.