RILIEVO TERMICO

La tecnica termografica è diventata uno strumento investigativo di grande rilevanza in molti settori: diagnostica degli edifici, industriale, impiantistica elettrica, agricoltura, impianti fotovoltaici e molti settori di ricerca e sviluppo. La mappatura della temperatura superficiale è fondamentale per poter valutare lo stato di conservazione dell’oggetto indagato, di qualsivoglia tipologia (edificio, impianto tecnologico, etc.), poiché da tale rilievo vengono evidenziati i processi di degrado in atto.

 

Nell’industria elettrotecnica, la termografia viene impiegata per la manutenzione preventiva: la visione immediata dei surriscaldamenti consente di porre rimedio prima che si verifichino guasti, evitando così costose riparazione d’emergenza; utilizzando una termocamera è possibile osservare le effettive condizioni di riscaldamento di un’apparecchiatura elettrica o elettronica mentre è in funzione.

 

In agricoltura, l’indagine termografica trova ampio spazio ed applicazioni, fornendo un notevole numero di dati qualitativi e quantitativi sulle coltivazioni consentendo di ottimizzare il sistema di controllo delle piantagioni, a garanzia di una vera e propria prevenzione. Una delle più recenti applicazioni dell’infrarosso termico in agricoltura è la valutazione della corretta irrigazione di vaste aree agricole, stabilendo così l’efficacia degli impianti ed evitando stress colturale. Inoltre, tale tecnica viene utilizzata per la verifica dello stato dei fusti di alberi da frutta o da legname e del corretto grado di temperatura interna.

 

La termografia applicata agli impianti fotovoltaici, considerato il loro periodo di ammortamento (tra i 6 e i 10 anni), è fondamentale per garantire che la resa dell’impianto rientri nei limiti valutati durante la fase progettuale in modo che la redditività dell’impianto possa essere garantita durante l’intero periodo di funzionamento. In tal senso, tale tecnica rappresenta uno strumento essenziali per l’analisi del funzionamento e dell’efficienza dei vari elementi che costituiscono l’impianto: moduli fotovoltaici, connessioni, motori, trasformatori, inverter, etc. Una riduzione dell’efficienza dei pannelli fotovoltaici può portare ad un sensibile aumento del periodo di ammortamento dell’impianto; inoltre, se si considera che i pannelli sono elementi che integrano un vasto numero di celle con semiconduttori, il calore generato in ogni singola cella difettosa può portare ad un deterioramento delle celle limitrofe, aggravando il problema nel tempo. Un altro aspetto di rilevante importanza, è il corretto funzionamento dell’impianto durante il processo di avvio. In tal caso, una termocamera è lo strumento ideale per la valutazione del corretto stato di funzionamento in quanto consente di rilevare la presenza di pannelli fotovoltaici con difetti di produzione e quindi ricorrere successivamente alle garanzie pertinenti. Tutti questi aspetti dimostrano come la termografia si uno strumento essenziale per la gestione degli impianti fotovoltaici.

Record_2016-02-02_01-22-38 Record_2016-02-02_01-22-49  thermography-agriculture-thermographie (1)image-thermique1SelinunteThermoThermoVillaMagna